Star Trek GDR

Versione completa: Non si volta pagina, si cambia libro
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Carys Lloyd
Human
L'ufficio del capitano era silenzioso e piuttosto spoglio. Non c'era alcun oggetto che potesse indicare il carattere o le passioni dell'attuale facente funzioni di capitano: nessun soprammobile, nessun quadro, niente che non fosse indispensabile per lo svolgimento della mansione che stava temporaneamente ricoprendo. Carys Lloyd, l'agente dell'Intelligence che stava attualmente comandando la USS Constellation sotto il falso nome di Afon Sayer, era seduta dietro la scrivania. La sua attenzione era riposta sul monitor del terminale del computer: stava leggendo attentamente dei documenti, i rapporti su alcuni ufficiali della Constellation. I ricci capelli rossi le ricadevano in parte sugli occhi, costringendola di tanto in tanto a spostarli con una mano, posizionandoli dietro alle orecchie. Da quando aveva preso il posto dell'ammiraglio Sheppard, aveva analizzato i fascicoli e il comportamento di alcuni degli ufficiali della nave, alla ricerca di qualcuno che potesse svolgere il ruolo di capitano della Constellation. Un compito non facile, visto che erano più di uno i candidati ideali. Alle volte aveva pensato che sarebbe stato più facile se avesse fatto arrivare un capitano esterno, ma i psicologi che si erano occupati di controllare le condizioni mentali dell'equipaggio della Constellation lo avevano sconsigliato: anche se le azioni moralmente discutibili di Emil Sheppard non avevano provocato danni psichici all'equipaggio, era stata registrata un generale abbattimento dell'umore di chi lavorava sulla nave. In altre parole, scegliere qualcuno dell'equipaggio come capitano avrebbe avuto anche l'effetto di tirare su il morale all'equipaggio abbattuto. O almeno così diceva lo staff medico.

La donna tirò un sospiro, prendendo la sua decisione. A malincuore, perché avrebbe voluto poter dare a tutti e tre i candidati il comando di un'astronave. Per ora avrebbe pensato a sistemare la situazione della Constellation e a finire quell'ingrato compito, poi avrebbe visto se poteva segnalare a qualcuno la competenza degli altri due ufficiali. Aprì le comunicazioni interne e disse: "Comandante Dax, è richiesta nell'ufficio del capitano."
Elina Milayn Dax
Joined Trill
Elina era di turno. Non che dovesse fare molto mentre la nave era attraccata ad Earth Spacedock. Era una pilota non un ingegnere o uno scienziato. O un medico, naturalmente. Da quando Afon Sayer aveva preso il controllo della nave, le missioni della Constellation si erano fatte più comuni, delle normalissime missioni di esplorazione. Un fatto che l'aveva sollevata, facendole rendere conto quanto il comando di Sheppard fosse stato pesante. L'ammiraglio Sheppard aveva degli obbiettivi precisi, obbiettivi che solo in parte coincidevano con quelli della Federazione e, almeno lei sperava, della Sezione 31. Dopotutto, nonostante quello che si poteva pensare di quest'ultima e dei suoi mezzi, si trattava comunque di una struttura che lavorava per il bene e la sicurezza della Federazione. Non per far realizzare i desideri di un certo ammiraglio. Anche se, in effetti, i metodi poco corretti della Sezione 31 avevano messo più volte la Constellation e il suo equipaggio in situazioni non proprio carine. Se fosse stato per lei, Elina avrebbe abolito la Sezione 31, ma visto che non aveva voce in capitolo non poteva far altro che sperare di non sentirne più parlare. Finché svolgevano i loro compiti lontano da lei, poteva vivere tranquilla. Forse.
Per il momento, comunque, le cose più importanti erano che finalmente aveva un capitano competente e una nave in regola. La prima cosa che, infatti, aveva fatto il facente funzione di capitano Sayer era stata proprio portare la nave su Earth Spacedock e farle fare una revisione completa. In questo modo erano stati eliminati tutti i sistemi illegali, come ad esempio l'occultamento mal funzionante, ed erano stati aggiornati diversi sistemi. La Constellation era quasi diventata un'altra nave, una degna di essere chiamata casa.

All'arrivo della comunicazione, Elina non poté che essere sorpresa. Perché il capitano desiderava vederla? Prese il turbo-ascensore e in breve tempo fu di fronte all'ufficio del capitano. Suonò il campanello e la porta si aprì davanti a lei.

"Comandante Elina Dax a rapporto, signore." Disse, mettendosi sull'attenti.
Carys Lloyd
Human
Quando la trill fu entrata nell'ufficio, Carys Lloyd disse: "Si sieda, comandante Dax." indicandole con un veloce movimento della mano la poltrona presente davanti alla sua scrivania. Attese che la donna soddisfasse la sua richiesta, prendendosi il tempo di osservarla, prima di tornare a parlare: "Credo che tutti sappiate che io sono diventata capitano di questa nave in modo del tutto eccezionale. Posseggo le competenze per questo ruolo, ma sono in primis un agente dell'Intelligence di Flotta. I miei compiti sono ben diversi da quelli che sto svolgendo sulla USS Constellation. Per questo motivo, avrei bisogno di trovare un ufficiale in grado di prendere il mio posto. Per farlo, mi piacerebbe sapere cosa ne pensa lei: chi, in questa nave, sarebbe in grado di diventarne capitano?"
Elina Milayn Dax
Joined Trill
Alla richiesta del suo superiore, Elina si sedette sulla poltrona, chiedendosi come mai il capitano l'avesse voluta nel suo studio. Essere in quel luogo non la stava mettendo in disagio, come sarebbe successo pochi anni prima: la trill era cambiata e sperava che il cambiamento fosse stato in meglio. Di sicuro era più sicura e più decisa. Più competente, forse. Ma, alla fin fine, risulta difficile farsi un esame di coscienza; si è sempre di parte, è impossibile essere oggettivi.

Le successive parole del capitano, però, la stupirono: perché stava chiedendo proprio a lei un'opinione su di una questione così spinosa? Se aveva bisogno di sapere il pensiero dell'equipaggio avrebbe potuto scegliere tra i quasi trecento membri dell'equipaggio. Perché lei? Ma non era il momento per riflettere su quella stranezza: aveva da rispondere ad una domanda.

"Se dovessi scegliere tra gli ufficiali di questa nave, signore, punterei la mia attenzione sul comandante Kira e sul comandante T'Dal. Kira Aroya ha dimostrato, a mio parere, di essere un primo ufficiale più che competente, riuscendo a risolvere almeno in parte diversi problemi avuti... durante le missioni." Disse, evitando di citare la persona che aveva provocato quei problemi, l'ammiraglio Sheppard. Non che ce ne fosse bisogno. "Il comandante T'Dal, invece, ha dimostrato, sempre a mio parere, di possedere qualità e competenze ben superiori a quelle di un semplice navigatore e ufficiale alle armi."
Carys Lloyd
Human
Alla risposta del comandante Dax, Carys Lloyd non poté fare a meno di lasciare che un leggero sorriso le increspasse le labbra. "Lo stesso ragionamento che ho fatto io. Sia il comandante Kira che il comandante T'Dal sarebbero perfette per svolgere questo incarico. Ma c'è un'altra candidata che ha attirato la mia attenzione. Ottimi voti in Accademia, ha fatto parte della prestigiosa Squadriglia Nova e ha avuto un ruolo fondamentale per vincere la Coppa Rigel, ottima attitudine al comando e molto altro. Sto parlando di lei, comandante Dax. In questi anni di servizio la sua competenza e la sua attitudine al comando hanno fatto, se mi è permesso dirlo, dei passi da gigante. È raro vedere dei miglioramenti così radicali in così breve tempo. Non posso fare a meno di domandarmi dove arriverà lei tra pochi anni. Vorrei scommettere su di lei, comandante Dax, ma il punto è: lei è disposta a scommettere su sé stessa? È disposta ad accettare il comando della USS Constellation?"
Elina Milayn Dax
Joined Trill
D'un tratto il significato della domanda del capitano divenne tremendamente chiaro. Il capitano Sayer aveva visto in lei la persona ideale per prendere il comando della Constellation. Ma era veramente coì? Lei, la piccola e problematica Leena, era adatta a quel ruolo? In realtà non lo sapeva: nella lunga vita del suo simbionte, lei aveva svolto i ruoli più disparati ma non era mai diventata capitano di un'astronave. Il ruolo più importante che aveva mai svolto nella flotta un ospite di Dax era stato quello di capo ingegnere. Nulla di più, nulla di meno. Ma quel fatto non poteva essere usato come scusa per rifiutare l'offerta: non era un motivo valido. Magari lei, Elina Milayn Idaris, non era sicura di avere veramente le competenze per fare quel passo, ma Dax... quella sarebbe stata un'esperienza dannatamente nuova per Dax! Diventare capitano di una nave stellare non era una cosa da tutti i giorni: chi era lei per impedire al suo prezioso simbionte di fare quell'esperienza?

"Accetto la scommessa, capitano." Disse dunque, faticosamente, sentendo quasi il fardello del ruolo che aveva appena accettato cadere sulle sue spalle. "Accetto di diventare capitano della USS Constellation e tutti i doveri che quel ruolo comporta."