Star Trek GDR
USS Constellation Il risveglio della Constellation: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Versione stampabile

+- Star Trek GDR (https://forum.startrekgdr.it)
+-- Forum: Play by Forum (https://forum.startrekgdr.it/forumdisplay.php?fid=28)
+--- Forum: Astronavi (https://forum.startrekgdr.it/forumdisplay.php?fid=108)
+---- Forum: Il Futuro ha Inizio (TFB) (https://forum.startrekgdr.it/forumdisplay.php?fid=31)
+---- Discussione: USS Constellation Il risveglio della Constellation: Zona Neutrale!? Assolutamente no! (/showthread.php?tid=181)

Pagine: 1 2 3


RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Emil - 19-06-2012

Emil Sheppard
Human
Ero li tranquillo nella mia poltrona comoda comoda, della mia astronave, quando una insolente prima ufficiale osa a farmi una domanda, una domanda, cosa avevo detto prima, nessuna domanda, ma e possibile che non sono capaci a seguire gli ordini, devono seguirli maledizione, allora parlai ad alta voce e molto chiaramente, così che tutti capissero << Signorina Afon, come ho detto prima, le informazioni su questa missione non possono essere rivelate, e pregata di non fare domande, come ho ordinato a tutti prima, se non e d'accordo le preparo una navetta per andarsene, pero le rammento che le navette in dotazione nella astronave sono senza curvatura, e quindi essendo in spazio aperto, lei avrebbe farsi un viaggio abbastanza lungo per arrivare alla terra, e vale per tutti. Io ho bisogno di un equipaggio collaborativo! >> con questo spero che abbino capito, senò mi piacerebbe moltissimo buttarli fuori dalla nave, molto felicemente!



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - T'Dal - 24-06-2012

Kira Aroya
Bajoran
Forse l'ammiraglio non aveva mai avuto a che fare con una bajoriana, ma a quanto pare aveva avuto a che fare con una vulcaniana, a cui mi paragonavo ad intelligenza, anche se se a differenza della vulcaniana, il mio carattere era tutt'altro paziente e non ero affatto logica. In ogni caso, come ogni bajoriana tendevo ad essere un pochino aggressiva soprattutto quando qualcosa non mi piaceva o non andava per il verso giusto. O come in questo caso, non veniva data risposta alla mia rispota, In questo caso,mi irritava il fatto che l'ammiraglio avesse ignorato la domanda mia e del comandante Afon Sayer, così mi girai verso l'ammiraglio, che a quanto pareva, aveva decisamente un carattere poco compatibile con il mio.
Ammiraglio, con tutto il rispetto del caso, non ha ancora risposto alla domanda che le è stata posta e la cosa mi irrita e non si preoccupi, le sue minaccie non mi interessano. dissi con tranquillità, ignorando davvero del tutto le minaccie riguardo il fatto che avrebbe sbattuto tutti fuori dalla nave.

E vorrei sapere se la mia postazione è fuori uso per uno dei suoi ordini o meno. E continuerò ad insistere fino a che non ottengo una risposta, il che accadrà per sfinimento di una delle due parti e di sicuro lo sfinimento non sarà il mio. Sono molto tenace. dissi con tranquillità. Notai che la vulcaniana, T'Dal si era girata a guardarmi e le sorrisi tesa, ma non sapevo che pensasse ma in questi momenti non mi interessava particolarmente, volevo sapere soltanto cosa aveva la mia console.

T'Dal Zayrus
Vulcan
Stavo seguendo i discorsi in plancia tra il primo ufficiale e l'ammiraglio facendo finta di niente e rimanendo concentrata sul mio monitor, anche se ero decisamente interessata a quello che stava succedendo alle mie spalle, ovviamente per quanto riguardava la console dell'addetto alle comunicazioni. Il fatto che non andasse era curioso, avrei voluto dare un'occhiata, ma sapevo che avrei dovuto limitarmi a seguire la vicenda dal "bordo campo" come dicevano in ambito sportivo.

Alle parole della bajoriana mi girai ascoltando ciò che aveva da dire: mi stupii sentendola così determinata, ma credo dovesse essere dovuto alla sua specie, mi pareva di aver saputo dal mio padre che da piccola mi raccontava tante cose.
In effetti esordii finalmente, sapendo che molto probabilmente avrei alimentato l'antipatia verso di me dell'ammiraglio è logico avere una risposta. Non vorrà mica evitare rispondere alla domanda così banale, se è stata una cosa volontaria o meno, così credo che il comandante Kira possa mettersi il cuore in pace, non appena avrà una sua risposta che soddisfi la curiosità di tutti i presenti. E il detto tipicamente umano implicito, "non fate domande, perchè è così e basta" non credo basti a nessuno dei presenti con i sentimenti.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Neris - 25-06-2012

Elina Milayn Dax
Joined Trill
Rimango scioccata quando l'ammiraglio risponde al nuovo primo ufficiale. Signorina Afon? Ripeto nella mia mente. Non l'ha nemmeno chiamata per cognome! Cavolo, Sheppard deve averla già presa in antipatia. Ma, anche se fosse così, è assurdo che lo dimostri in questa maniera.

Non faccio tanto caso alla minaccia insita nelle parole del capitano: anche se ho la sensazione che Sheppard sarebbe in grado di metterla in pratica, non credo che gli converrebbe: al Comando non farebbe tanto piacere e, prima o poi, il suo potere non basterà a proteggerlo dalle giuste punizioni. O almeno spero.

Nonostante questa mia convinzione, le successive parole del comandante Kira mi fanno quasi rabbrividire. Ha perfettamente ragione, ma... conviene mettersi contro all'ammiraglio? Se la metà di quello che si dice sulla Sezione 31 è vero, allora... no, ho bisogno di informazioni, di capire perché quell'uomo è al comando. E, fino ad allora, sarebbe meglio che io rimanga buona e calma. Anzi, potrei... Un'idea pazza mi passa per la mente: se ho bisogno di informazioni sulla Sezione 31, perché non chiederle direttamente a Sheppard? Far finta di stare dalla sua parte fino a quando non ci capirò qualcosa? No, non so se ne sarei in grado. E non so quanto potrebbe servire... anche se... provare non nuoce... forse...

Sospiro, mentre T'Dal parla. Sono d'accordo anche con lei, ovviamente, ma per adesso preferisco stare a guardare: anche perché ho il sospetto che il primo ufficiale non rimarrà zitta a lungo.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Master - 25-06-2012

Carys Lloyd
Human
Alle parole di Sheppard, faccio fatica a mantenere la calma. Una parte di me gli vorrebbe far notare che sono dell'Intelligence, tanto per vedere la sua faccia alla scoperta, ma non sono una novellina e so quanto sia importante mantenere la copertura durante una missione. Come la calma e il sangue freddo.

Ascolto le parole dei due comandanti, ritrovandomi perfettamente d'accordo con loro. Ma, visto il ruolo che sto recitando, è mio dovere intervenire prima che la situazione precipiti: se mi fa piacere che il comandante Kira abbia un carattere abbastanza deciso per tenere testa a Sheppard, non cambia il fatto che non posso evitare di rimproverarla per le sue parole. Anche se Sheppard se l'è solo cercata.

"Comandante Kira, non credo che sia necessario ricordarle il suo posto, vero?" Affermo, per quanto il mio tono di voce pare poco convinto anche a me. Più che un rimprovero sembra un 'scusa ma devo farlo'. "E Lei, ammiraglio... so di non avere l'autorità per darle dei consigli, ma ritengo che sia importante che tra un capitano e il proprio equipaggio ci sia un certo feeling."

"Comunque, dalla Sua risposta, ammiraglio, credo di poter dedurre che non vi sia nessun guasto." Aggiungo. "E che la segretezza di questa missione richieda la disattivazione delle comunicazioni, cosa che lascerebbe la qui presente comandante Kira senza lavoro. Se mi permette, ammiraglio, io mi ritirerei per un po' nel mio alloggio, lasciando che sia il comandante Kira ad occuparsi delle mie mansioni. Dopotutto, da quello che ho letto nei suoi file personali, ha già avuto un'esperienza da primo ufficiale."

In effetti, se rimanessi ancora un po' qui in compagnia di Sheppard rischierei di impazzire. Se l'equipaggio è perplesso dalla missione, io lo sono ancora di più... visto che so che - in realtà - la nave dovrebbe andare da tutt'altra parte. Per non parlare del fatto che, con questa mossa, potrei mettere alla prova Kira e, nel contempo, trovare un po' di tempo per cercare un modo di bypassare i comandi di Sheppard senza che se ne accorga, in modo da poter avvisare i miei superiori della situazione.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Emil - 01-07-2012

Emil Sheppard
Human
La situazione stava degradando qui. Non era letteralmente possibile, disubbidire hai miei ordini!!! Che roba, penso proprio che se continueranno così per tutto il viaggio gli faro trovare dei killer professionisti in casa, ahahahahahah. Ma si fa niente. Poi la primo ufficiale riporto tutti all'ordine. << Va bene, può andare, e nessuno si permetta discutere i miei ordini! Questa missione e segreta come ho detto, quindi NESSUNA DOMANDA!! Avete capito???? >> Speriamo che adesso abbino capito, qui non siamo dei bambinetti che non capiscono nulla -.-" Spero che capiscano, senò dovro dagli una lezione. Va be, questa passa, ma solo questa. Poi il bello che anche se qualcuno tentasse di baypassare il mio ordine al computer e impossibile, visto che essendo tutto il sistema crackatto, pure l'antivirus e il firewall, ahahahahh, niente potrebbe fermare il mio comando completo su questa astronave, ahahahahahh, essendo tutto il sistema crackato e letteralmente impossibile baypassarlo, visto che vengono infettati dal virus qualunche programma che tenti di accedere al computer dell'altronave, e quindi reso inutilizzabili contro i codici della sezione 31. ahahahahahahhah, sorrisi un attimo, ma per un attimo, poi mi guardai in torno sperando che nessuno abba visto questo sorrisino.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - T'Dal - 08-07-2012

Kira Aroya
Bajoran
Avevo notato che T'Dal si era girata per un istante senza dire nulla, ma le avevo fatto un cenno per ringraziarla di quanto aveva fatto. Mi trovai a chiedermi se l'aveva fatto perchè era logico farlo o perchè credeva che le informazioni dovessero davvero servire a tutti.

Si signore. Scusi signore. risposi al comandante Afon Sayer che mi aveva dato quell'ammonimento. Chiusi gli occhi per un istante, ricordandomi che dopo tutto ero soltanto un ufficiale qualsiasi e non più il primo ufficiale della Eternity, dove il clima era decisamente migliore di quello che albergava in questa nave stellare. Mi ritrovai a sospirare profondamente, mentre convenni (per lo meno mentalmente!) con lei, sulle parole che era importante che tra un capitano e il proprio equipaggio ci sia un certo feeling, cosa che noi non avevamo di sicuro, dato che l'armonia era tra l'equipaggio.
Presi il posto del primo ufficiale, decisamente stupita. Ora toccava a me fare da intermerdiario, almeno tra l'ammiraglio che pareva avere più di una rotella fuori posto e l'equipaggio che stava iniziando a perdere la pazienza. Io compresa.

Per stemperare decisi di fare qualcosa: chiacchierare.
Dax, T'Dal, come stiamo andando? chiesi amichevolmente giusto per fare conversazione con il timoniere e il navigatotre sedute davanti a me.

T'Dal Zayrus
Vulcan
Avevo ascoltato la scena con attenzione, dato che non avevo intenzione di dare più attenzione del dovuto a quanto stava accadendo, ma rimasi colpita dal fatto che il primo ufficiale lasciasse a Kira il comando, sebbene abbia delle esperienze su un'altra astronave, cosa che non mi sovveniva sul momento.

Alla domanda però di Kira mi girai nella sua direzione. Che cosa si aspettava come risposta? Forse voleva distrare i sentimenti offesi dei presenti, dalla situazione incresciosa che si stava venendo a creare. La velocità è costante. dissi con calma guardandola. Non avevo in effetti altro da dire, il monitor mostrava calma piatta.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Master - 13-07-2012

Ricevuto il permesso del capitano, il comandante Sayer aveva lasciato la plancia, sperando che il comandante Kira riuscisse a evitare qualche eventuale danno galattico durante la sua assenza. Naturalmente, aveva tentato di bypassare il sistema, ma il suo tentativo non aveva avuto successo, così l'agente dell'Intelligence aveva deciso di lasciar perdere: se avesse insistito avrebbe rischiato di essere scoperta e la sua missione avrebbe potuto essere compromessa. L'ammiraglio, se le fosse andata bene, l'avrebbe rinchiusa nella zona detentiva se avesse saputo che lei aveva tentato di hackerare il computer della sua astronave. Se, invece, le fosse andata male... si sarebbe trovata abbandonata su una navetta in mezzo allo spazio... o, addirittura, sarebbe stata direttamente buttata fuori dal boccaporto. Possibilità poco piacevoli, insomma.

Così, nei giorni successivi, Afon Sayer si era limitata ad osservare l'ammiraglio, lasciando di tanto in tanto che fosse il comandante Kira a occuparsi delle sue mansioni. Aveva anche riflettuto a lungo sulle possibili motivazioni dell'ammiraglio ed era arrivata alla conclusione che - visto il legame che sembrava esserci tra lui e la sua 'adorata' intelligenza artificiale - doveva aver proprio intenzione di sbirciare nei dati dell'A.I. della Stazione Midway. Cosa che, naturalmente, la Flotta non si poteva permettere di lasciargli fare: chissà cosa avrebbe combinato Emil Sheppard con un'A.I. ai suoi comandi! Avrebbe avuto la nave sotto il suo completo controllo e, soprattutto, non avrebbe avuto più bisogno dell'equipaggio.

Dopo otto giorni di viaggio, finalmente la U.S.S. Constellation entrò nel settore 005.

Siete arrivati nel settore vulcaniano. Una volta che la nave sarà uscita dalla curvatura si troverà nelle vicinanze di New Vulcano e della Stazione Midway. Attraccate alla stazione ci saranno solo alcune navi mercantili e i sensori non riveleranno alcuna nave della Flotta nelle vicinanze. Apparentemente, quindi, non ci sarà alcuna minaccia per i piani di Sheppard... ma sarà veramente così?

Da adesso ogni utente potrà creare un post per ogni post del master, e non ci sarà alcun ordine da seguire (anche se sarebbe meglio che, ora, rispondesse per primo Emil XD). Tutto quello che succederà nell'altro topic (quello dell'Eternity) vi sarà descritto dal master. Dopo cinque giorni dall'ultima risposta, il master potrebbe decidere di far saltare il turno ad un eventuale ritardatario.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Emil - 19-07-2012

Emil Sheppard
Human
Dopo un attesa di 8 giorni, riuscimmo ad arrivare alla stazione.
Ero abbastanza contento, era ora di sbirciare la A.I. della stazione per modificare la mia, mhuaahahhahaah, magari potevo anche buttare fuori l'equipaggio, la intelligenza artificiale farebbe tutto senza domande, mhuahahahhahahahahahahah.
La cosa importante era controllare i sensori, presi in presto uno schermo e controllai le scansioni dei radar, niente di pericoloso, bene adesso si può attraccare. << Attracchiamo alla stazione! >>, era ora, sono liberooooo!



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - Neris - 20-07-2012

Elina Milayn Dax
Joined Trill
Gli otto giorni di viaggio sono passati e finalmente siamo entrati nel settore vulcaniano. Non posso fare a meno di notare che l'atmosfera in plancia è un po'... particolare. L'ammiraglio Sheppard sembra quasi eccitato, come se stesse per fare qualcosa che ha atteso per lungo tempo, mentre il comandante Sayer - attualmente in plancia - sembra quasi nervosa. Non ci vuole chissà cosa per capire che sta tenendo d'occhio l'ammiraglio.

Appena è ora diminuisco la velocità di curvatura, fino a far uscire la nave da essa. Il mio lavoro è strettamente coordinato con quello del comandante T'Dal, naturalmente. Con la coda dell'occhio noto l'ammiraglio avvicinarsi al terminale dell'ufficiale scientifico e dare una sbirciata ai sensori. Azione sospetta, in effetti. Cos'è? Si aspetta di essere seguito? Mi ritrovo a pensare. Mah... forse sono solo paranoica.

"Sì, capitano." Rispondo, all'ordine di Sheppard, per quanto sappiamo tutti quanti che ora la cosa da fare è chiamare la Stazione Midway per ricevere il permesso di attracco. Una cosa così ovvia che l'ammiraglio non ha nemmeno ritenuto il caso di dare l'ordine. Mentre aspettiamo che l'addetta alle comunicazioni compia il suo lavoro e che la stazione risponda, non possiamo fare altro che aspettare.



RE: Zona Neutrale!? Assolutamente no! - T'Dal - 24-07-2012

Kira Aroya
Bajoran
Eravamo finalmente arrivati sul pianeta vulcano. Le voci che mi erano sopraggiunte riguardo al fatto che c'era qualcosa di strano sulla Constellation erano vere, non sapevo con esattezza cosa fosse dato che ero mancata per lungo tempo dalla federazione, ma quando io ero di turno al ruolo di primo ufficiale cercavo di mantenere una certa calma con il rapportarmi con, almeno, gli ufficiali di plancia. Almeno uno che manteneva un'aria tranquilla ci voleva in questo posto, dato che l'ammiraglio sembrava far venire i nervi a molti degli ufficiali.
Stavolta, però, la richiesta formale per l'attracco toccava a me, in fondo ero io l'addetta alle comunicazioni. Stazione Midway, qui è la U.S.S. Constellation. Richiediamo il permesso di attraccare.

T'Dal Zayrus
Vulcan
Eravamo arrivati nel settore vulcaniano, una parte di me si sentiva davvero a casa e avrebbe voluto scendere per compiere il mio destino riguardo il Pon Farr, in quanto sentivo che si stava avvicinando inesorabile e non volevo essere colta impreparata, ma avevo deciso di ignorare questo istinto che si stava facendo strada dentro di me, tornando a pensare con esattezza a cosa stava succedendo lì.
Sapere che la Sayer teneva sotto controllo la situazione, o meglio tenta di tenere d'occhio i movimenti dell'ammiraglio mi aiutava a non analizzare troppo il tutto sotto una logica tutta mia, ma alla sera prima di andare a letto lo facevo con attenzione e annotavo qualcosa sul mio diario personale.
si signore. faccio eco al timoniere, mentre attendevo comunque l'autorizzazione che sarebbe arrivata dalla stazione Midway direttamente a Kira.