Questa discussione è chiusa

USS Eternity Esplorando K-G
#11

Haruka Abe
Human
"Sissignore." Si limitò a dire, disattivando nel contempo gli scudi della sonda tramite la sua consolle. "Scudi disattivati." Aggiunse, una volta fatto, osservando con attenzione i dati inviati dalla sonda. Non poté evitare che sul suo volto comparisse un'espressione stupita quando i dati cambiarono improvvisamente. "Le particelle hanno superato lo scafo della sonda. Se riescono a superare uno scafo in lega di duranio-tritanio potrebbe essere rischioso avvicinarsi con la nave." Commentò, mentre i suoi occhi luccicavano dall'interesse. Pericolosità o meno, il fatto che fossero riuscite ad attraversare lo scafo rendeva quelle dannate particelle particolarmente interessanti ai suoi occhi di scienziata.

"Ma cosa...!?" Borbottò tra sé e sé, avvicinandosi involontariamente un poco alla consolle col viso quasi per vedere meglio i dati. "Sembra che al contatto con le particelle unicellulari la materia organica stia subendo una mutazione. Che stia mutando in una forma di vita vegetale?" Si domandò, parlando più a sé stessa che al capitano. Che cosa stava succedendo?
#12

Edward Alan Harris
Augmented Human
Harris aveva seguito con attenzione l'evolversi della situazione dal suo piccolo terminale personale, una volta disattivati gli scudi, le particelle unicellulari avevano attraversato lo scafo della sonda raggiungendo l'interno, poi erano entrate in contatto con la materia organica.
Si calmi, Guardiamarina. Sembra proprio che la materia organica stia diventando in una forma di vita vegetale, come sembrano indicare i crescenti livelli di clorofilla e cellulosa.
Particelle unicellulari con la facoltà di mutare la materia con cui entravano in contatto? Molto interessante.
Ma cosa sarebbe successo ancora?
Mentre aspettiamo che la mutazione finisca del tutto, vorrei che fosse predisposto un contenitore con un campo di contenimento che regga alle aggressioni di quelle particelle. Ne porteremo una teca sulla Terra come souvenir di questo viaggio.
#13

Haruka Abe
Human
"Sissignore." Rispose semplicemente, cercando nel contempo di calmarsi come gli era stato richiesto, facendo del suo meglio per scacciare agitazione e preoccupazione. Quello che aveva appena visto affascinava il suo lato di scienziata, ma nel contempo la preoccupava alquanto. Che ci facevano quelle spore, quei corpi unicellulari, nello spazio? Che ci fosse qualche forma di vita vegetale, su quel pianeta, in grado di 'spararle' al di fuori dell'atmosfera? E in tal caso, potevano essere pericolose per gli altri pianeti? Riflessioni inquietanti che cercò di mettere da parte mentre contattava nuovamente la sezione scientifica perché preparassero il contenitore richiesto dal capitano. Era meglio occuparsi di un problema alla volta.

"Appena il contenitore è pronto devo farlo portare nella sala del teletrasporto per procedere al recupero del campione?" Domandò, rivolta al capitano.
#14

Edward Alan Harris
Augmented Human
Una teca sulla Terra come souvenir di questo viaggio...il cui contenuto sarà analizzato dai migliori scienziati della Federazione. O meglio, questo era ciò che si augurava Edward. Erano entrati in contatto con una forma di vita nuova, senziente, al cui contatto si entrava in una fase di mutazione, esattamente come ci era entrata la materia organica presente all'interno della sonda. Cosa sarebbe successo a quella materia, in definitiva?
Rispose distrattamente alla domanda del Guardiamarina. Esattamente, però prima aspettiamo che la mutazione finisca. Sono curioso di vedere l'aspetto della materia al termine della mutazione. Teneva sempre sott'occhio il piccolo terminale di fianco alla poltrona di comando, i sensori descrivevano la forma della materia in continuo cambiamento.
#15

Haruka Abe
Human
"Sissignore." Si limitò a rispondere, riportando tutta la sua attenzione sui dati del terminale. La mutazione era ancora in corso e Haruka non poteva fare a meno di fissare affascinata i dati inviati dalla sonda. A quanto pare, la semplice ed inerte materia cellulare che era stata inserita nella sonda si stava trasformando in una vera e propria forma di vita vegetale, una piantina che stava crescendo ad un ritmo innaturale, occupando tutto lo spazio possibile all'interno della piccola sonda. "Se continua così credo che la sonda verrà distrutta." Commentò, senza che però la sua voce mostrasse alcun dispiacere per la cosa. In effetti, in quel momento perdere una sonda era l'ultima sua preoccupazione: era sicuramente più interessata ad assistere a quella meravigliosa ma anche spaventosa mutazione, non potendo fare a meno di chiedersi cosa sarebbe successo se al posto di quella materia cellulare ci fosse stata una persona. Si sarebbe anch'essa trasformata in una pianta? Attualmente, dai dati in suo possesso, Haruka non poteva escludere quella possibilità. Anzi, la riteneva praticamente certa.

Quando stava per dare per certo che la sonda sarebbe stata distrutta dalla pressione che la pianta in crescita stava esercitando su di essa, la mutazione si concluse e la pianta smise di crescere, iniziando invece a regredire, probabilmente a causa della mancanza di nutrimento o di atmosfera.

"La mutazione sembrerebbe essersi conclusa." Disse, mentre una notifica dalla sezione scientifica attirava la sua attenzione. "Il contenitore è pronto, capitano." Aggiunse poi.
#16

Edward Alan Harris
Augmented Human
La materia organica continuava a mutare e crescere a dismisura. L'agente patogeno con cui era entrata in contatto era così potente? Crebbe fino ad occupare completamente ogni millimetro quadrato dell'interno della sonda, poi si fermò.
Per tutto il tempo, il Capitano aveva osservato i sensori sul piccolo terminale ed il suo intelletto superiore aveva elaborato tutte le informazioni. è cresciuta a dismisura fino a consumare tutto l'ossigeno presente all'interno della sonda, che è stato sostituito da anidride carbonica. Il che rende l'agente patogeno compatibile con l'atmosfera terrestre. Edward non spostò lo sguardo dallo schermo principale, che mostrava l'interno della sonda e quella pianta che ora sembrava regredire, probabilmente per il motivo a cui Edward aveva già pensato. Controllò che tutti i sensori avessero registrato tutto poi disse. Annullare l'operazione. Armare un siluro fotonico e distruggere la sonda. Accertarsi che sia stata effettivamente distrutta ed impostare una rotta verso la Terra. Scaricò i dati dei sensori su una pendrive personale, poi si alzò e la portò all'Ufficiale addetto alle Comunicazioni. Inviare questi dati all'Ammiraglio Di Flotta Christopher Pike. Non si fidava di tutti i membri del Comando di Flotta, sarebbe stata discrezione dell'Ammiraglio Pike a chi divulgare la scoperta. è troppo rischioso portare un campione sulla Terra. Se ne perdessimo il controllo, il patogeno consumerebbe tutta la materia organica presente sulla Terra e il risultato sarebbe...il pianeta che abbiamo davanti.
#17

Haruka Abe
Human
"Sissignore." Si limitò a rispondere, mandando un messaggio alla sezione scientifica in modo che annullassero l'operazione come richiesto dal capitano. In effetti, Harris aveva ragione: portare un esemplare di quella pianta sulla Terra era rischioso, per quanto ad Haruka prudessero le mani dalla voglia di analizzare quella forma di vita. E se lei, che era principalmente un antropologa, sentiva quella necessità, chissà cosa avrebbe pensato un botanico o un biologo!

Mentre lei svolgeva quella semplice operazione, l'ufficiale tattico e l'ufficiale addetto alle comunicazioni facevano il loro lavoro. Ben presto la sonda e il suo pericoloso contenuto furono distrutti da un siluro dell'Eternity, e i dati furono trasmessi all'ufficio dell'Ammiraglio Di Flotta Christopher Pike. Sarebbero stati lui e il Comando di Flotta a decidere cosa fare di quel pianeta e delle sue problematiche forme di vita.

"La sonda e la forma di vita vegetale al suo interno sono state completamente distrutte." Disse, dopo aver controllato i dati dei sensori, mentre un suo collega avvisava il capitano di aver impostato la rotta per la Terra. L'Eternity era pronta alla partenza.
#18

Edward Alan Harris
Augmented Human
Tutto era sotto controllo, il Capitano aveva fatto la scelta migliore.
Compiere un'ultima diagnostica sulla nave per confermare l'assenza di elementi estranei. Poi sarebbero partiti.
Quel pianeta, quel K-G, sarebbe rimasto lì. Una volta tornati alla base, Edward avrebbe anche consigliato l'interdizione dell'area: era pericoloso avvicinarsi e, senza le dovute precauzioni si sarebbe potuto andare incontro ad una catastrofe.
Attivare. Disse una volta eseguita la diagnostica, sarebbero tornati a casa.
#19

Haruka Abe
Human
Alle parole di Harris, Haruka si affrettò a far partire la diagnostica, dicendo nel contempo un semplice: "Subito, capitano". I pochi secondi che servirono al computer e ai vari sensori per analizzare l'intera nave, sembrarono eterni alla giapponese. La nave era stata contaminata? Teoricamente gli scudi avrebbero dovuto essere in grado di neutralizzare quelle spore, ma ne sarebbe bastata solo una per infettare un pianeta. Il capitano aveva ragione: prima di partire dovevano essere assolutamente certi di non portare con sé particelle clandestine. Altrimenti avrebbero rischiato di trasformare la Terra in un pianeta simile a K-G: un inferno travestito da paradiso vegetale.

"I sensori non hanno rilevato alcun elemento estraneo." Disse, sollevata, quando la diagnostica giunse al termine. Subito dopo, il capitano diede il via libera e la nave lasciò quel settore dello spazio. Destinazione: Terra.
#20

Edward Alan Harris
Augmented Human
Dopo aver constatato che la nave fosse in sicurezza, Edward diede l'ordine di partire diretti verso casa.
La missione era finita: quel giorno avevano scoperto un nuovo pianeta. Tuttavia, c'erano ancora molti interrogativi che non avevano avuto risposta. Esiste la possibilità che il patogeno sia stato introdotto in quel pianeta, non solo che si sia evoluto naturalmente. Tenderei per la prima. Mi spiace non portare un campione sulla Terra, ma è troppo pericoloso. Spero che quella zona venga presto interdetta, è troppo pericoloso far circolare liberamente navi nei suoi paraggi.
Questa discussione è chiusa


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)